Antrocom Online Journal of Anthropology



ISSN 1973-2880

Volume 1, Number 3, 2005

Antrocom: volume 1, number 3, 2005: table of contents

[Read the article in PDF format (12 Kb)]

Indicazione per la redazione degli articoli, disclaimer e copyright

[Read the article in PDF format (16 Kb)]

Identità e valori nel movimento neopagano
by MARCO MENICOCCI

Il neopaganesimo è un movimento che si presenta assai variegato, con una pluralità di sfaccettature e di aspetti, con componenti che sono assai differenti tra loro sia per quanto riguarda i contenuti dottrinali e le credenze religiose sia per le modalità organizzative. Il movimento è privo di testi sacri e non vi sono documenti che siano riconosciuti sacri da tutti i membri. Nondimeno è anche un movimento fondamentalmente unitario e riconoscibile che si richiama ad una specifica tradizione religiosa.

[Read the article in PDF format (69 Kb)]

Environmental Conservation and Indigenous Communities – A critical Assessment of the Effects of Environmental Conservation on the Indigenous Communities
by SANDRA BUSATTA

Negli ultimi tempi è aumentata l’attenzione verso la protezione e conservazione dell’ambiente. Ma anni di leggi e regolamenti, spesso infruttuosi, hanno evidenziato il diverso concetto che le ONG ambientaliste e gli indigeni delle aree protette hanno della natura e del rapporto dell’uomo con essa. Nonostante la retorica sulla “esclusiva partnership con gli indios”, del “difendiamo i loro interessi” dell’importanza che riveste la loro immagine nella raccolta fondi delle organizzazioni per la protezione dell’ambiente, la definizione di “aborigeno” e di “stile di vita naturale” delle ONG ambientaliste implica la totale estraneità delle popolazioni con attività che non siano quelle tradizionali.

[Read the article in PDF format (53 Kb)]

In silico biology: l’antropologia di Emiliano Bruner
edited by MORENO TIZIANI

Emiliano Bruner, membro del comitato scientifico di Antrocom, è ricercatore presso l’Università “La Sapienza” di Roma. Moreno Tiziani lo ha incontrato per raccontarvi delle sue ricerche e delle ultime frontiere dell’antropologia, raccogliendo inoltre le sue opinioni su diversi temi.

[Read the article in PDF format (36 Kb)]

Brevi considerazioni di carattere metodologico sul “Laboratorio Garbatella”
by MAURIZIO CENTI

A partire dal 9 marzo 2004 s’è avviato un progetto sul quartiere romano della Garbatella. Il lavoro, nato dall’idea d’un intervento di carattere etno-antropologico sul quartiere, in connessione con la riqualificazione (e annessione da parte dell’Università di Roma Tre) del cinema-teatro Palladium, s’è posto da subito in direzione d’una attività di conoscenza e approfondimento su un quartiere dalle caratteristiche peculiari nel quadro romano.

[Read the article in PDF format (73 Kb)]

L’olivo tra empirismo e scienza
by ANTONIO GUERCI

La varietà di olivo che noi oggi conosciamo (Olea europaea L.) è il risultato di varie selezioni che iniziarono circa 6000 anni fa, allorquando agricoltori siriani e palestinesi riuscirono a ottenere lo sviluppo di una varietà ricca di olio e priva di spine. Il probabile progenitore botanico sarebbe infatti l’olivo selvatico (Olea sylvestris) o oleastro, una pianta spinosa, con piccoli frutti poveri di olio, probabilmente di origine asiatica, molto diffusa a quel tempi, ma poco sfruttabile per scopi alimentari o rituali.

[Paper discussed in the meeting Dal Culto Euromediterraneo delle Foreste, del Fuoco e del Cibo alla Cultura Moderna. Imperia 3-5 october 2003]

[Read the article in PDF format (40 Kb)]

Il pollice dell’uomo di Neanderthal
by CHRISTOPHE OBERLIN, MICHEL SAKKA

L’uomo di Neanderthal è vissuto in Europa e nel Medio Oriente per un periodo che si estende fra i 100.000 e i 35.000 anni prima della nostra era. Dal punto di vista climatico, l’epoca neanderthaliana è iniziata nell’interglaciale Riss-Würm ed è durata fino alla fine del Würm. Si trattava dunque di un periodo freddo. L’uomo di Neanderthal è stato definito morfologicamente e distinto dall’uomo di Cro-Magnon che gli è succeduto, essenzialmente per un morfotipo particolare del cranio, con fronte sfuggente, orbite infossate sotto una caratteristica visiera sopraorbitale (torus sopraorbitale), etc.

[Originally published in Manovre. 7. 1992. Published in Antrocom thanks to Fondazione Savonese per gli Studi sulla Mano]

[Read the article in PDF format (81 Kb)]

Eating out in Africa
by MIKE SINGLETON

Con un simile titolo il lettore si aspetterà un racconto di trucide orgie cannibalesche. In realtà l’antropofagia in Africa è più immaginata che messa in pratica (io ne ho sentito parlare solo una volta), anche se il cannibalismo rituale non era del tutto sconosciuto. In senso metaforico, il verbo “mangiare” è usato per indicare la predazione politica e sessuale. Ma che cosa e come mangiano gli africani?

[Paper discussed in the meeting Dal Culto Euromediterraneo delle Foreste, del Fuoco e del Cibo alla Cultura Moderna. Imperia 3-5 ottobre 2003]

[Read the article in PDF format (36 Kb)]

La natura umana. Una prospettiva evolutiva
by FRANCISCO JOSÈ AYALA

Il 21 maggio 2001 il Prof. Francisco Josè Ayala tenne una lezione dottorale memorabile in occasione del conferimento della laurea ad honorem in Scienze Naturali presso l’Università degli Studi di Bologna. Fu un’occasione speciale in cui un noto esperto di genetica evolutiva faceva il punto sulle conoscenze in campo paleoantropologico da una parte, e sulla relazione tra biologia e cultura dall’altra. Sono passati ormai più di quattro anni, e se le nuove scoperte sull’evoluzione umana hanno cristallizzato le parole del Prof. Ayala, il messaggio sul rapporto tra biologia e cultura rimane la base per gli studi compiuti in seguito.

[Read the article in PDF format (81 Kb)]

To read articles in PDF format, please install the “Acrobat Reader” plug-in. You can freely get it visiting Adobe website.
To contact Authors, please send an email to Antrocom editorial board. The editorial board will not consider anonymous emails, spam, offensive texts and messages that are against the law.